Rukl 59 – Petavius

Here I am with a new Lunar image; this time it is a region around the beautiful crater Petavius, rich of interesting features. I hope you enjoy it.

Rukl 59 – Petavius

Rukl 16 – Geminus

Here I am with a new Lunar image; this time it is a region centred around the crater Geminus, which I had already shot with a different field of view. I hope you enjoy it.

Between Endymion and Geminus

Today I post a mosaic of the Lunar region between the craters Endymion and Geminus. I hope you enjoy it.

Rukl 27 – Mare Crisium

Today I post a mosaic of the Lunar region around the Mare Crisium. I hope you enjoy it.

Mare Crisium

Rukl 62 – Schickard

Today I post a mosaic of the Lunar region around the crater Schickard. I hope you enjoy it.

Rukl 62 – Schickard

Rukl 66 – Maurolycus

Today I post a mosaic of the Lunar region around the crater Maurolycus. I hope you enjoy it.

Maurolycus

The Moon – Six days old

Today I post a mosaic of the Moon six days old. I hope you enjoy it.

The Moon, Six days old

Rukl 16 – Gauss

Oggi vi presento una ripresa effettuata lo scorso 9 aprile della regione vicino al cratere Gauss (il grande cratere vicino al terminatore).

Boguslawsky, Suess e Petavius

Oggi vi presento tre riprese lunari effettuate la stessa serata accoppiando una lente di barlow 2X, per una focale equivalente di 2000mm.

Boguslawsky
Boguslawsky
Suess
Petavius

La SuperLuna

Ho deciso di approntare, dopo tanto tempo che ci stavo pensando, una piccola postazione sul balcone, principalmente dedicata alla ripresa degli oggetti del sistema solare. Ho quindi cominciato dalla Luna.

Lo scorso 7 Aprile ho quindi deciso di riprendere la luna di 15 giorni d’età e per coincidenza era anche al perigeo.

Per l’occasione ho rispolverato il mio Vixen SP 102/1000, utilizzato alla sua focale nativa, unito alla telecamera Imaging Source DMK41.

Ho ripreso circa 1000 frame e utilizzandone circa 200.

Per la compositazione dei frame mi sono avvalso di Autostakkert, mentre per l’elaborazione ho utilizzato Pixinsight, che si è dimostrato un valido strumento anche per le riprese planetarie.